Vigneti d’Autore: Cesare Pavese

Vigneti d’Autore: Cesare Pavese

 

01.10 – ore 21.00 Teatro Ideal, Rosignano Monferrato

Via Dante Barbano, 10, 15030 Rosignano Monferrato (AL)
Non c’è niente di più bello di una vigna ben zappata, ben legata, con le foglie giuste e quell’odore della terra cotta dal sole d’agosto. Una vigna ben lavorata, come un fisico sano, un corpo che vive, che ha il suo respiro e il suo sudore.” Cesare Pavese

Elisa Zeppa – pianoforte

L’evento sotto il Patrocinio del Comune di Rosignano Monferrato è inserito all’interno della XXI edizione di Vendemmia in Arte


Lo spettacolo trae spunto dal ritrovamento – avvenuto nel 2000 – di due lettere inedite autografe di Cesare Pavese, scritte a poche settimane dalla morte, e si snoda attraverso la lettura di testi scelti, tratti dalle opere dello scrittore che fanno riferimento al mondo del vino, ai paesaggi monferrini e langaroli, alle sue tradizioni.
L’elemento nostalgico-metafisico della giovinezza pavesiana fa da collante alla selezione dei testi e delle fotografie scelte; la voce recitante è intervallata e accompagnata al pianoforte attraverso una selezione delle opere maggiori di E. Satie.
Le immagini proiettate, il tappeto sonoro e i testi di Pavese impersonati dal lettore, accompagnano lo spettatore in un racconto dell’amore viscerale dello scrittore per le sue colline e il mondo arcaico e contadino che gli gravita attorno, fino al tragico epilogo che tutti conoscono e che forse si può presagire in una delle lettera, che chiude lo spettacolo come in un circolo ermeneutico.


Elisa Zeppa nata nel 1980, laureata in filosofia, si è diplomata in pianoforte sotto la guida della professoressa Maria Gachet. Si è perfezionata con Maria Golia, Vera Drenkova.
Partecipa a diversi concorsi pianistici (5° concorso internazionale “Città di Racconigi”, 22° concorso nazionale “Città di Albenga”, 10° concorso nazionale “J.S. Bach-Città di Sestri Levante”, ecc.), classificandosi sempre ai primi posti e riportando il 1° premio al 5° concorso internazionale “Città di Casarza Ligure” nel 1999.
Dal 2002 al 2006 è presente nel milanese con collaborazioni concertistiche per i “Giovani musicisti della Martesana” di Cassina de’ Pecchi (MI).
L’8 Dicembre 2012 si esibisce in qualità di solista all’Auditorium Giovanni Agnelli di Torino con l’orchestra “Antica musica” di Torino. Il 20 gennaio 2013 si esibisce in qualità di solista nell’Auditorium dell’Associazione culturale Diavolo Rosso di Asti, nello spettacolo teatrale “Nei varchi di luce” diretto da Alessio Bertoli.
Collabora da diversi anni con i principali Istituti, Associazioni musicali del Piemonte (“Centro studi di didattica musicale R. Goitre”, “Istituto musicale Città di Rivoli”, “Istituzione civica Musicateatro Città di Moncalieri”, S.I.E.M. Società italiana per l’educazione musicale ecc.) svolgendo un’intensa attività didattica pianistica e di educazione musicale.
Attualmente è docente di educazione musicale presso le scuole statali del torinese.
Il 22 maggio 2016 ha ideato, curato e diretto lo spettacolo teatrale “Rosina e Giovanni, una storia vera” sull’immigrazione in Argentina, in collaborazione con la Scuola Media Statale di Airasca (Torino), in occasione del 10° Anniversario Gemellaggio tra i Comuni di Airasca e Villa Trinidad.
Collabora ad eventi teatrali e allestimenti espositivi tramite l’associazione culturale “Il Punto d’Osservazione, Associazione per la promozione delle Arti, delle Scienze e della Multiculturalità”, da lei fondata e di cui è presidente, in particolare presso: Teatro Stabile di Torino (Fonderie Limone), Casa del teatro di Asti, Centro di Cultura di Valenza, Musei Pellizza a Volpedo, Polo civico culturale di Cigognola (Pavia) ecc.